Stampa

In scadenza al 30 giugno la pubblicazione dei contributi pubblici

Scritto da Studio Teora on .

Entro il prossimo 30 giugno coloro che hanno ricevuto contributi pubblici nell’esercizio precedente pari o superiori a 10mila euro dovranno procedere alla loro pubblicazione sul proprio sito internet o un sito istituzionale di una associazione di categoria, gli importi ricevuti nel corso del 2020. Va precisato che la legge di conversione del Decreto legge n. 228 del 2021 (cosiddetto “Milleproroghe”), all’art.3-septies, ha prorogato al 1° gennaio 2023 il momento da cui scattano le sanzioni previste per la mancata pubblicazione, lasciando però immutata la data del 30 giugno. La stessa operazione era stata disposta anche lo scorso anno per effetto del Decreto legge 52 del 2021 (cosiddetto “Riaperture”).

Il legislatore ha di fatto previsto che per tutto il 2022 non possano essere comminate sanzioni per il mancato adempimento, le quali ripartono a partire dal 1° gennaio 2023.

Il consiglio è comunque quello di rispettare il termine del 30 giugno 2022.

Pin It