Stampa

Piccoli Prestiti per il sostegno ed il rafforzamento delle microimprese lucane, per i liberi professionisti e lavoratori autonomi

Scritto da Studio Teora on .

E’ stata pubblicata  sul BUR Speciale n. 30  del  31.03.2020 la Deliberazione di Giunta Regionale n. 197 del 20 marzo 2020 e smi con la quale è stato istituito il Fondo “Piccoli Prestiti per il sostegno ed il rafforzamento delle microimprese lucane, per il liberi professionisti e lavoratori autonomi”,  approvato l’avviso per la presentazione delle domande di accesso al Fondo e definita la data di avvio di operatività dello sportello per la presentazione delle domande di accesso al Fondo.

La procedura è a sportello.

A partire dal 31  marzo 2020 è possibile scaricare la modulistica per la predisposizione della domanda di finanziamento.
Le domande potranno essere inoltrate a partire dalle ore 8:00 del 16 aprile 2020
  mediante accesso alla Piattaforma “CeBas” Centrale Bandi della Regione Basilicata.

Saranno finanziate le domande, sulla base dell'ordine di presentazione, fino ad esaurimento della dotazione finanziaria disponibile.

Il Fondo è finalizzato alla concessione di un finanziamento, di importo massimo pari a € 30.000,00,  in parte a tasso zero e in parte a tasso molto agevolato, a favore di microimprese già esistenti ed attive che hanno difficoltà di accesso ai canali tradizionali del credito, finalizzato a:
     • rafforzare le sue attività generali.
     • realizzare nuovi progetti;
     • espandere l’impresa;
     • rafforzare le sue attività generali.

Il finanziamento coprirà  il fabbisogno finanziario connesso al capitale circolante e alle spese di funzionamento  (fino al 70% dell’importo ammesso) per  consentire alle imprese di sostenere i propri fabbisogni finanziari nel presente periodo di difficolta, connesso all’emergenza COVID-19  e le per gli investimenti materiali e immateriali (minimo 30% dell’importo ammesso).
Le spese sostenute (sia per rinvestimenti che per circolante) vanno rendicontate entro 24 mesi dalla data di erogazione del finanziamento.

Il rimborso del finanziamento da parte dei beneficiari partirà dal 24esimo mese successivo alla data di erogazione.

per informazioni: 0972.32129 *333.4606500

Stampa

Il sito INPS non funziona - siamo nel caos totale.

Scritto da Studio Teora on .

Bonus 600 euro Inps, è caos sulla domanda: sito in tilt e call center occupato.

Se ci fosse voglia di scherzare, verrebbe da dire che è un bel pesce d’aprile. E invece, purtroppo, non è per nulla uno scherzo.

Stampa

Lo scontrino elettronico. Chiusura per Coronavirus

Scritto da Studio Teora on .

 Scontrino elettronico: ecco come farà il Fisco a sapere quando un’attività è chiusa.

Nel caso di interruzione dell’attività per chiusura settimanale, chiusura domenicale, ferie, chiusura per eventi eccezionali, attività stagionale o qualsiasi altra ipotesi di interruzione della trasmissione (non causata da malfunzionamenti tecnici dell’apparecchio), il Registratore Telematico, alla prima trasmissione successiva ovvero all'ultima trasmissione utile, provvede all'elaborazione e all'invio di un unico file contenente la totalità dei dati (ad importo zero) relativi al periodo di interruzione, per i quali l’esercente non ha effettuato l’operazione di chiusura giornaliera”. 

Stampa

Arriva il bonus di 600 euro ai soci lavoratori di Snc e Srl ma sono esclusi gli agenti di commercio.

Scritto da Studio Teora on .

Le Faq diffiuse dal ministero dell’Economia confermano che l’indennità di 600 euro,oltre che per gli iscritti nella gestione INPS (AGO) varrà anche per i soci lavoratori di Snc e Srl, esclusi, invece, gli agenti di commercio.

si conferma che i soci di società di persone o di capitali obbligati a iscriversi alle gestioni speciali dell’Ago hanno diritto all’indennità di 600 euro prevista dal decreto “cura Italia” (articolo 28 del Dl 18/2020) per il mese di marzo. È uno dei punti chiariti dalle Faq pubblicate giovedì 26 marzo sul sito del ministero dell’Economia.